Skip to content

l’odore dell’aglio

21 ottobre 2007

Il mondo si divide in due: quelli che amano l’aglio e quelli che odiano l’aglio, dal momento che il bulbo non concede le mezze misure. Agliofili e agliofobi. Io appartengo alla prima schiera. Diversi mesi fa sono saliti agli onori della cronaca alcuni pubblici personaggi che hanno dichiarato di mangiare assolutamente senza aglio, non sopportandone l’aroma. Troppo popolare, evidentemente.

Il suo conturbante profumo riesce a rendere appetibile qualsiasi cosa. La sua potenza può essere modulata in mille sfumature e combinazioni. Nella mia cucina ha un ruolo di primo piano e senza andrei letteralmente in crisi. Il problema è che l’aglio, appunto, deve profumare, mentre quello che normalmente si trova oggi in commercio invece puzza.

L’aglio oggi puzza di stantio, di rancido e di muffa. Spesso arriva dalla Cina, e anche dall’Argentina. E puzza. Irrimediabilmente. Le trecce d’aglio che pendono all’interno dei banchi del mio mercato puzzano e non so da dove vengono, nè so cosa possono aver fatto alle piante prima, durante e dopo la coltivazione. L’unica certezza è il loro sgradevole odore.

Le due teste d’aglio delle foto appaiono entrambe belle e appetibili. Eppure una puzza e l’altra profuma. Non c’è modo di distinguerle se non tagliando uno spicchio e annusando. Cosa che ho fatto sabato 13 scorso alla Biofiera che si è svolta a Piramide, acquistando soddisfatta 10 teste di aglio di Proceno. L’azienza Predio Potantino, che lo produce, sarà al centro commerciale I Granai di Roma il 10 e 11 novembre e  l’8 e 9 dicembre.

Per la cronaca, l’aglio in questione è quello a destra.

Annunci
17 commenti leave one →
  1. 21 ottobre 2007 3:49 pm

    ho iniziato a usarlo ieri, nella mia ratatouille… :-P favoloso! :-)) (anzi mi sto già inquietando per quando finirà :-))

  2. maruzzella permalink
    21 ottobre 2007 6:59 pm

    Quando finirà andremo ai Granai :)

  3. 22 ottobre 2007 7:54 am

    Anche io come te sono per la prima fazione!!! AGLIO FOREVER!!!! Ne ho sempre di scorta a casa e se resto senza ..arghhhhhh…. moio!!! ;-)))
    Ti consiglio di provare anche quello di Vessalico ( spicchi piccoli e profumo delizioso!) e nel week end appena trascorso ne ho comprate due teste in francia origine=provenza.. quando ho pagato pnsavo di aver comprato dei porcini reali!!!
    baci donne romane (agliofile!!) ;-DDDD

  4. 22 ottobre 2007 9:32 am

    MUMBLEM UMBLE L’AGLIO… IO LO ADORO ANCHE CRUDO SULLE BRUSCHETTE. DETESTO LE PERSONE HCE NON LO MANGIANO PERCHE’ LASCIA L’ALITO PESANTE…MA CHISSENEFREGA CHE DOVETE BACIARE QUALCUNO? MANGIATEVI UNA MENTINA!
    DEVO ANDARLO A PRENDERE AI GRANAI.. MI FIDO SEMPRE DEI TUOI CONSIGLI CARA MARUZZELLA…

  5. 22 ottobre 2007 1:12 pm

    A me fa impazzire l´aglio fresco, non ancora essiccato. Quello sicuro non viene dalla Cina

  6. 24 ottobre 2007 12:05 pm

    Una testa – Una persona
    Bagna cauda forever !
    :)

  7. maruzzella permalink
    24 ottobre 2007 3:25 pm

    @Oscar e MisterQ
    Benvenuti nel club. Ieri sera il TG1ha dedicato un servizio all’argomento con cui ci informava, tra l’altro, che alcuni ristoranti si sono dichiariati aglio-free. Lo chef intervistato ha detto – ovviamente – che senza non si può cucinare. Estendo l’assioma anche alla cipolla.

  8. 25 ottobre 2007 1:11 pm

    Quanto hai ragione Marella: proprio un paio di settimane fa sono riuscito a trovare un aglio “profumante”: si vedeva subito, odore a parte, che non era il solito aglio che trovi dagli ambulanti al mercato o nei “negozi sotto casa” (per non parlare dei supermercati), visto che le teste erano grandi forse più del doppio di quelle piccoline di cui sopra ed i gambi (è giusto il termine? sicuramente no :-D) erano molto lunghi. Non erano intrecciati ma “a fascio”. Devo dire che me lo sto proprio gustando.
    Ah, dimenticavo: ci si vede ai Granai allora :-D

  9. Laura permalink
    26 ottobre 2007 11:55 am

    Hai mai provato l’aglio rosso di Sulmona?

  10. maruzzella permalink
    26 ottobre 2007 5:03 pm

    @Laura
    Ci sono cresciuta. E’ il migliore.

  11. 27 ottobre 2007 3:31 pm

    Io ho aperto il mio cuore a uomini che amavano l’aglio. Carlo Rossella, ovviamente, non e’ tra questi.

  12. marinella permalink
    6 novembre 2007 3:11 pm

    E l’aglio di Voghiera (FE) non lo conosci”? Ha da poco ottenuto la D.O.P. ed e’ considerato tra i migliori d’italia. Provare per credere.

  13. giuseppe permalink
    9 novembre 2007 11:11 pm

    hm… mo’ non e’ per fare l’attaccapecette, ma ci sarebbe anche una terza categoria… noi DIVERSI. E prima di consigliarmi subito un buon localino sadomaso, preciso che si tratta di “noi che l’aglio lo usiamo con parsimonia”. Per chiarire: a me piace, ma senza esagerare. Sughi e sughetti, pesti e pestini slurp! Aglio INTERO in formato UN PIATTO TUTTO PER ME STASERA… NO!!!! Conosco gente che e’ capace di mangiarlo naturlich intero e senza manco un tozzetto di pane (non che faccia qualche differenza) perche’ dice che fa buon sangue e da un senso di euforia. Solo che l’aglio mangiato intero il giorno dopo si sente pari pari sulla pelle, e l’euforia poi viene a me a sentire gli afrori del(la) collega che ieri sera invece di guardarsi un canale porno ha pensato bene di farlo lui/lei il porno abbottandosi di aglio crudo. Poi magari sono io ad essere schizzinoso. E’ possibile…
    Per il resto e’ come dice maruzza: c’e’ tanta di quella feccia fetida tutt’intorno, che comprare roba buona sembra quasi una sfida.
    Giu

  14. 10 novembre 2007 12:32 am

    @Giuseppe
    Veramente neanche io lo mangio intero e solo gni tanto mi capita di mangiarlo crudo. Pesti vari e bruschette, per interderci. Chi ha detto che siamo quello che mangiamo deve aver sperimentato il bulbo più di una volta. :-)

  15. Anonimo permalink
    15 gennaio 2008 6:24 pm

    Spero che non compriate l’aglio che viene dalla cina
    preferisco pagarlo di piu piuttosto che comperare il loro

  16. rossdibi permalink
    26 maggio 2008 2:56 pm

    Io dell’azienda conosco e adoro il farro del Pungolo

  17. 19 giugno 2008 3:19 pm

    se volete provare l’aglio di sulmona visto che è molto difficile trovarlo al mercato contattatemi e non ve ne pentirete ve lo assicuro ciaoo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: