Skip to content

tegame di patate, cipolle e pomodori

9 ottobre 2008

Sono convinta che per mangiare bene non sia necessario spendere tanto, almeno in Italia. La nostra cultura alimentare ci mette a disposizione una varietà di materie prime base davvero economiche, che variamente combinate danno vita a piatti succulenti ad alta gratificazione palatale.  Con patate e cipolle, ad esempio, ci possiamo fare qualsiasi cosa. Io ho iniziato a mangiare le cipolle tardi, ormai adolescente, imparando ad apprezzare l’abbinamento quando il gusto si è evoluto.

Questa nella foto è la versione intermedia con tre ingredienti. In un tegame della forma che volete alternate a strati patate, cipolle e pomodori, ripetendo l’operazione due volte. Ogni strato va condito con sale, origano e un’idea di pepe nero. Alla fine un giro d’olio e in forno a 200° per un’ora e un quarto. Consumatelo il giorno successivo dopo debito riposo. Ho usato la cartaforno per facilitare l’estrazione ad uso foto. Così bellino e ben messo, sul piatto è difficile che ci arrivi.

La versione superbasica è ovviamente solo con patate e cipolle. Ottimo in abbinamento con salumi molto stagionati o di spalla a carni stufate. La veste più ricca prevede le alici che, spinate a libro, costituiscono il quarto strato. E’ una pietanza estiva per eccellenza da consumare a temperatura ambiente, pasto perfetto se accompagnata da verdurine a piacere, crude o cotte.

Annunci
9 commenti leave one →
  1. 9 ottobre 2008 6:08 pm

    Idea molto interessante! :)

  2. 10 ottobre 2008 9:29 am

    Benritrovata! Ottima ricetta, goduria low cost ;)

  3. 10 ottobre 2008 9:54 am

    … nonché base anche della mitica tiella di cozze pugliese.
    Questa tua ricettina me l’ha ricordata! Chissà se troverò nei prossimi giorni il tempo e la voglia di aprirmi le cozze a mano per rifarla. E’ tanto tempo che non la preparo…

  4. 10 ottobre 2008 8:49 pm

    Ti posto perchè anche a me ha fatto pensare alla tiella famosa che tanto mi manca – quì a Berlino dovrei fare un piccolo viaggio per assicurami le cozze – con la tua ricetta invece, non sarà proprio uguale-uguale ma parte della voglia me la toglie, e già che ci sono, sempre se permetti, aggiungerò un pò di riso allo strato di pomodori.
    Grazie e buona vita da Nishanga

  5. 13 ottobre 2008 1:34 pm

    Io conosco la versione patate e funghi….davvero ottima anche in questo periodo ;) bacioni

  6. 13 ottobre 2008 2:50 pm

    @Gràgrà
    La fanno in Liguria, lì è un classico. Ma riesci a trovare qualcosa con cui le patate non stanno bene?

  7. Esmé permalink
    17 ottobre 2008 4:01 pm

    La mia cena di stasera, con gli ultimi perini della stagione. Ci ho infilato delle scagliette di pecorino, tra uno strato e l’altro.

  8. 17 ottobre 2008 10:08 pm

    @Esmè
    Con le alici, provala con le alici.

  9. Esmé permalink
    17 ottobre 2008 10:19 pm

    Confesso che sono poche le maniere in cui accetto di mangiare le alici. Ma ci credo sulla parola, che sono l’ideale :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: