Skip to content

panificazione – 16 – crackers al sesamo

24 novembre 2008

La categoria degli snack è pericolosissima, essendo una costante minaccia contro gli sforzi di mantenere il peso. Ingrassano solo a guardarli, sono buonissimi, e uno tira l’altro peggio delle ciliege. Ancora non li avevo mai fatti appunto per evitarne i rischi. Però non potevo sottrarmi ancora a lungo, se non altro per farne materia di un post. Il guaio è che sono grassi anche se non si vede:  l’11% del peso della farina (ridotto dal quasi 15% prescritto nella ricetta delle Simili), e mica il salubre extra vergine di oliva, ma burro e strutto. Indispensabili per assicurare croccantezza e friabilità. Se poi ci mettiamo semini e condimenti vari, è davvero finita.

  1. Lavorate bene 500 gr di farina 0, 300 gr di madre, 100 gr di acqua, 50 gr di burro, 20 gr di strutto e 10 gr di sale. L’impasto deve risultare piuttosto morbido.
  2. Aggiungete 4 cucchiai colmi di semi di sesamo non tostati e impastate finchè non sono ben distribuiti.
  3. Lievitare in ciotola per circa 4 ore.
  4. Stendere una sfoglia sottile, bucarla con l’apposito attrezzo e tagliarla nelle forme volute.
  5. Infornare a 180° per circa 10 minuti.

Tra le tante varianti aromatiche suggerisco il pepe di Sichuan. Al momento è solo un’intuizione, ma ci metto la mano sul fuoco che saranno più che notevoli. Se li fate prima di me fatemi sapere.

Annunci
6 commenti leave one →
  1. claudio permalink
    24 novembre 2008 9:22 am

    buongiorno sempre più in alto andiamo e sempre più ci ingrassiamo
    primo intoppo ma non si può mettere tutto burro?????
    perchè lo strutto non mi piace quel sapore ::::::scusa la modifica se quando leggi mi vuoi rispondere provo subito il tutto ciao e grazie claudio

  2. 24 novembre 2008 11:54 am

    @Claudio
    Ti suggerisco di provare prima con lo strutto perchè ci vuole. L’ho già ridotto da 30 a 20 grammi, eventualmente puoi arrivare a 15. Se proprio non ti dovessero piacere vanno bene anche col solo burro.

  3. claudio permalink
    24 novembre 2008 1:47 pm

    ciao grazie sempre puntuale adesso ci provo poi ti faccio sapere ciao e buona giornata claudio PS ma dove si trova lattrezzo .,.,.,.., serve per fare i buchi ???????

  4. claudio permalink
    24 novembre 2008 1:49 pm

    si ho letto dopo che serve per fare i buchi ma allora anche per la pizza

  5. 29 novembre 2008 12:12 pm

    gli ho proprio mangiati oggi e dicevo chissa come gli fanno, eh si per la dieta non vanno tanto bene ma qualcuno ogni tanto mi piace

  6. 29 novembre 2008 5:17 pm

    @Gunther
    Eh sì, diciamo un paio di volte l’anno, e pure metà dose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: